Panama, consulenze legali ai cittadini

Panama, consulenze legali ai cittadini

Giovanni_Caporaso_Mayn_Correa_Gobernadora_PanamaLa Governatrice di Panamá, Mayín Correa, ha sviluppato un sistema Consulta Ciudadana (Consulenze per i Cittadini), anticipando il progetto di legge che crea il Sistema Nazionale di Partecipazione  Cittadina.  Nel progetto di legge non viene identificata l’ istituzione  responsabile del coordinamento e messa in pratica del Sistema Nazionale di Partecipazione  Cittadina, ma nei paesi vicini questo è amministrato dai Governatori..
L’ Ufficio di Orientamento Legale ai cittadini è in funzione nel Palazzo del Governo della Provincia di Panama, da lunedì al venerdì, dalle 7:30 a.m alle 3:00 p.m

Dirección de Asesoría Legal
Avenida Perú, entre Calle 33 y Calle 34
Centrale Telefonica: +(507) 512-7292 / +(507) 512-7293

Panama, investimenti diretti

Panama: investimenti diretti esteri

Contraloria_PanamaDati statistici pubblicati dalla Contraloria General de la Republica hanno evidenziato che gli investimenti diretti esteri (IDE) nel primo semestre del 2010 sono stati pari a 1.145 milioni di dollari, in aumento del 26,1% rispetto al valore di 908 milioni di dollari raggiunto nel primo semestre 2009.
Il 70,6% del capitale straniero in Panama nei primi sei mesi del 2010 è stato destinato al settore privato. Segue nella graduatoria la Zona Franca di Colon e il settore bancario, ambedue con le stesse quote del 14,7% sul totale degli investimenti esteri .
Il totale degli IDE registrati nel periodo 2005-2009 in Panama è stato di 9.606 milioni di dollari. Negli ultimi 5 anni, gli IDE in Panama si sono caratterizzati per avere avuto una tendenza altalenante: nel 2005 sono stati registrati investimenti diretti esteri per un valore pari a 1.027 milioni di dollari; nel 2006 sono aumentati del 143% passando a 2.497 milioni di dollari; nel 2007 hanno registrato una diminuzione del 23% attestandosi su un valore di 1.907 milioni di dollari; nel 2008 hanno raggiunto il valore di 2.401 milioni di dollari, che ha rappresentato un aumento rispetto al precedente anno del 25,9%; nel 2009 gli IDE panamensi sono diminuiti del 26% registrando un valore di 1.772 milioni di dollari.
Il flusso degli investimenti conferma la sua vitalità nel 2010 grazie anche alla provata stabilità del sistema politico-economico del Paese.
Investimenti_esteri_PanamaIn base agli ultimi dati disponibili sugli investimenti esteri i maggiori investitori a Panama sono: Stati Uniti (settore manifatturiero, energia, servizi finanziari e idrocarburi); Regno Unito (telecomunicazioni e banche); Spagna (energia, banche, telecomunicazioni e turismo); Svizzera; Cina (Hong Kong); Messico e Colombia.
Panama ha firmato Accordi per la Promozione e Protezione degli Investimenti (APPI) con i seguenti Paesi: Stati Uniti (1991), Francia (1985), Regno Unito (1985), Svizzera (1985), Germania (1989), Taiwan (1992), Canada (1998), Argentina (1998), Spagna (1998), Cuba (1999), Cile (1999), Repubblica Ceca (2000), Uruguay (2001), Stati Uniti (accordo OPIC – 2000), Olanda (2001), Corea del Sud (2002), Ucraina (2004), Repubblica Dominicana (2006), Messico (2006), Svezia (2008) e Finlandia (2009) e Italia (firmato il 6 febbraio 2009 a Venezia, da parte italiana è stato firmato lo strumento di ratifica, mentre manca ancora la ratifica panamense).

Panama: il luogo ideale per il turismo di shopping

shoppingPanama: il luogo ideale per il turismo di shopping

La crescita del turismo a Panama può essere analizzata attraverso cifre molto significative. Nel 2011 sono giunti nel Paese 2 milioni di visitatori, un nuovo record e questo ha permesso all'industria turistica di generare il 10% del prodotto interno lordo del paese. Per il 2012 l'Organizzazione Mondiale del Turismo ritiene che la tendenza dei viaggi turistici rimarrà in aumento e in questo contesto favorevole si comprende meglio l'espansione degli investimenti nel settore del turismo a Panama che consentirebbe la crescita dell’offerta alberghiera fino a 24 mila camere, in gran parte di elevato standard qualitativo e gestita dalle grandi catene internazionali.
Panama si è affermata come un’interessante meta d’affari per conferenze aziendali e conventions, una città moderna, per nulla costosa, cosmopolita, con una gastronomia ricca e variegata, con ampi centri commerciali, con stupende spiagge caraibiche e del Pacifico e imprescindibilmente con la Zona Franca di Colon e il Canale di Panama.
Sembra affermarsi l’idea del turismo a Panama come una delle mete principali per il mercato latino-americano e del cosiddetto turismo di shopping. Uno dei principali obiettivi della campagna pubblicitaria dell’Autorità del Turismo di Panama è il mercato brasiliano e per aumentare l'interesse dei sudamericani verso l'istmo, sono stati firmati accordi tra aziende turistiche panamensi e brasiliane.
Con più di 190 milioni di abitanti, i brasiliani sono considerati i viaggiatori che spendono di più in un viaggio, più che Giappone e Stati Uniti. Le ragioni per capire questo interesse dei brasiliani per il turismo di shopping stanno negli alti prezzi prevalenti in quasi tutte le città del gigante sud americano, considerato il paese più costoso in America Latina. Acquistare in Brasile un dispositivo elettronico, ma anche il solo cibo, può essere da 3 a 5 volte più costoso che a Panama.
Cifre ufficiali indicano che i turisti brasiliani spendono 24 miliardi di dollari l’anno e Panama vuole diventare una delle principali destinazioni di quei miliardi. Nel 2011 l'arrivo dei turisti brasiliani a Panama è cresciuto del 24%; Tuttavia, il 90% di questi viaggi è stato per motivi di affari, una tendenza che si cerca di invertire nei prossimi cinque anni.
Gli esperti dicono che il mercato de Panama può essere per i brasiliani più attraente che quello statunitense. Ad esempio, il viaggio sarebbe più breve e quindi meno costoso; inoltre, i brasiliani non devono passare attraverso le infinite pratiche burocratiche per ottenere un visto per gli Stati Uniti e, soprattutto, i prezzi dei prodotti sono inferiori.
Uno dei passi della strategia panamense per promuovere l'interesse per il turismo di shopping è investire nel settore e nel 2012 saranno portati a termine nuovi progetti come la costruzione di un moderno centro congressi nel settore di Amador, situato vicino all'ingresso del Canale di Panama.
Un altro vantaggio che cercherà di sfruttare il settore turistico panamense è l'accordo con l'IRS americano, che ha stabilito che le spese in convegni, seminari e riunioni d'affari degli americani che fanno turismo a Panama possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi.
Inoltre, le autorità turistiche di Panama tendono a spingere gli investimenti fuori della capitale e tra i progetti troviamo l'espansione degli aeroporti di David, Rio Hato e Colon. Tutto questo si integra con i programmi di certificazione turistica che consentirebbero ad ogni hotel e agenzia di viaggi di ricevere una certificazione del massimo livello di qualità.

Panama: il Budget per il 2013 attraversa una fase critica

mefPanama: il Budget per il 2013 attraversa una fase critica

E' in una fase critica il piano di lavoro del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) di Panama , che dovrà presentare al Consiglio dei Ministri il disegno di legge del bilancio generale dello Stato per l'anno fiscale del 2013; Mercoledì è avvenuto il giurato al Comitato del bilancio della Assemblea Nazionale, i cui membri ancora non sanno quando dovranno presentare il documento per la discussione.
Il presidente della commissione, Fernando Carrillo, ha detto che prima del 30 luglio si terrà l'incontro con il presidente del MEF, Frank De Lima, per discutere dei tagli di bilancio panamensi del 2013 e per affrontare il coinvolgimento nei 400 milioni di euro causata dalla fallita vendita delle azioni della joint venture.
Una bozza del documento fatto circolare dal MEF nel mese di giugno indica che il bilancio panamense del 2013 di 15.589 milioni di euro , vale a dire 1.138 miliardi di dollari in più rispetto a quello approvato per il 2012, che include il bilancio del governo centrale e il Fondo di previdenza sociale del settore pubblico non finanziario e bancario del governo.
Dopo aver appreso dello squilibrio di bilancio per il 2012, il MEF ha dovuto impegnarsi in un processo di tagli per bilanciarlo. Questo lo ridurrà $ 170 milioni.
Fino al 30 giugno,secono il rapporto di Omar Castillo,Vice Ministro dell'Economia, l'esecuzione del bilancio ha raggiunto il 69% di quello previsto.
Il funzionario ha detto che le Amministrazioni centrali con maggiori prestazioni, grazie agli investimenti che fanno, sono i ministeri dei Lavori Pubblici, educazione, governo e dell'edilizia abitativa.


Panama: prezzi al consumo scendono dello 0,1% nel mese di giugno

flacionpanamaPanama: prezzi al consumo scendono dello 0,1% nel mese di giugno

I prezzi al consumo, a Panama, sono scesi dello 0,1% in giugno, mentre l'inflazione annua era pari al 5,8% ed ha mantenuto la sua tendenza al ribasso, ha detto Venerdì 13 luglio il governo dell'Istmo.
Il calo dell'indice nel mese di giugno è dovuto a costi di trasporto inferiori e un calo del prezzo della benzina, che ha anche aggiunto il calo del prezzo del gas, acqua, elettricità e alloggio, mentre l'inflazione della nazione centroamericana ha rallentato da un picco del 6,8% annualizzato nel mese di novembre.
Nel frattempo, il tasso di inflazione nell'area urbana di Panama sono rimasti elevati nel mese di giugno al 4,7%, due centesimi in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, ha ammesso oggi il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF).
L'inflazione nei distretti di Panama e San Miguelito con il 4,6%, è inferiore rispetto ad altre aree urbane che si riflette in una relazione dell'analisi economica e sociale del MEF.
Lo studio del MEF sottolinea che nel corso del 2012 il livello di aumenti dei prezzi sono stati superiori al tasso di inflazione corrispondente agli alimenti e bevande (6,5%), trasporti (5,3%) e Altri beni e servizi con 4,9% .
Secondo il MEF le previsioni per questo anno fiscale rimarranno nell'ordine dello 6,0 %.


Supporto

Email:
.

Telefono/Cellulare
Panama: +507 3984210
Panama: +507 6613 3517

Servizio al Cliente
Lun-Ven: 8.00 a.m. - 5.00 p.m. (Ora di Panama)
Lun-Ven: 3.00 p.m. - 12.00 (Ora italiana)