Le nuove sfide della Panama logistica

logistics

La centralità di Panama come Hub logistico internazionale è risaputa. Il Governo di Panama ha istituito da tempo un apposito Gabinetto che si occupa, appunto, di questioni e progetti legati al settore logistico di Panama.  Inoltre, la Development Bank of Latin America (CAF) e altri istituti di credito collaborano alla definizione di strategie per lo sviluppo di questo settore. Naturalmente, in questo scenario non può mancare il dialogo costante con le Società coinvolte, con lo scopo di aumentare per tutti i benefici della Panama logistica. In questo senso, i prossimi 10-15 anni saranno cruciali per dare impulso a questo settore trainante per Panama ma anche per l'intera economia del Paese. Sotto questo aspetto, si tratterà, per Panama, di accogliere con responsabilità e lungimiranza le sfide della complessa organizzazione e gestione del commercio internazionale e dei servizi connessi. 

L'affermazione di Panama come Hub logistico internazonale dipenderà dalla capacità di visualizzare i nuovi orizzonti del traffico internazionae di merci. Bisognerà promuovere progetti di integrazione logistica con il resto del territorio, cogliere i vantaggi della tecnologia per l'economia della grande distribuzione, sviluppare un dialogo attivo e continuo non solo con le istituzioni ma anche con i privati, le imprese, che sono l'anima del commercio globale che interessa il Canale e non solo. Sotto questo aspetto, lo sviluppo di una Zona Interoceanica di interscambio commerciale è da prendere sicuramente in considerazione. 

Per quanto riguarda l'integrazione logistica, bisogna dire che nell'idea di Panama come Hub Logistico internazionale non si può far rientrare solamente l'area del Canale, ma anche lo sviluppo delle aree dedite al settore agroalimentare, la distribuzione delle merci, la sostenibilità ambientale dei progetti che saranno intrapresi. 

Ovviamente, il focus della questione logistica è dato dal commercio internazionale. In questo senso, Panama deve assolutamente innescare una connessione di qualità e di quantità con il mondo dell'impresa locale e internazionale. Occorre alleggerire i vincoli che regolamentano il commercio internazionale, favorire le facilitazioni fiscali e l'intermediazione del credito. Panama deve optare per una regolamentazione minima, pur non trascurando le precauzioni e i necessari controlli che vanno disposti per combattere la criminilità e allinearsi agli standard di sicurezza internazionali. 

Tutto questo necessita poi di un Governo non solo stabile, ma decisionista in ambito commerciale. Un governo che sappia dialogare e trattare con le istituzioni e le imprese. 

Sono molte le istituzioni coinvolte nell'avvenire logistico di Panama, dalle Autorità di Governo all'Autorità del Canale, dall'Autorità Marittima al Segretariato Nazionale per la Scienza e la Tecnologia, dall'Aviazione Civile alla ZLC alla Tocumen S.A., tra le altre. Molti centri di iniziativa e di discussione, dunque. Che tuttavia, dovranno agire di concerto per evitare non solo dannose frammentazioni, ma anche ritardi attuativi, inefficienza dei servizi e, in definitiva, la perdita di un'occasione unica di progresso e benessere per il popolo panamense. 

 

Supporto

Email:
info[at]italianiapanama.com

Telefoni
Italia: +39 (06) 99335786
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Regno Unito: +44 (203) 6951776
Spagna: +34 (93) 1845787
Stati Uniti: +1 (305) 3402627
Svizzera: +41 (91) 2280356

Servizio al cliente dalle
02:00 - 06:00 (inglese, italiano, spagnolo)
09:00 - 18:00 (inglese, spagnolo)
14.00 - 18.00 (inglese, italiano, spagnolo)
Lunedì a Venerdì ora di Panama