Investire a Panama

Le nuove sfide della Panama logistica

logistics

La centralità di Panama come Hub logistico internazionale è risaputa. Il Governo di Panama ha istituito da tempo un apposito Gabinetto che si occupa, appunto, di questioni e progetti legati al settore logistico di Panama.  Inoltre, la Development Bank of Latin America (CAF) e altri istituti di credito collaborano alla definizione di strategie per lo sviluppo di questo settore. Naturalmente, in questo scenario non può mancare il dialogo costante con le Società coinvolte, con lo scopo di aumentare per tutti i benefici della Panama logistica. In questo senso, i prossimi 10-15 anni saranno cruciali per dare impulso a questo settore trainante per Panama ma anche per l'intera economia del Paese. Sotto questo aspetto, si tratterà, per Panama, di accogliere con responsabilità e lungimiranza le sfide della complessa organizzazione e gestione del commercio internazionale e dei servizi connessi. 

L'affermazione di Panama come Hub logistico internazonale dipenderà dalla capacità di visualizzare i nuovi orizzonti del traffico internazionae di merci. Bisognerà promuovere progetti di integrazione logistica con il resto del territorio, cogliere i vantaggi della tecnologia per l'economia della grande distribuzione, sviluppare un dialogo attivo e continuo non solo con le istituzioni ma anche con i privati, le imprese, che sono l'anima del commercio globale che interessa il Canale e non solo. Sotto questo aspetto, lo sviluppo di una Zona Interoceanica di interscambio commerciale è da prendere sicuramente in considerazione. 

Per quanto riguarda l'integrazione logistica, bisogna dire che nell'idea di Panama come Hub Logistico internazionale non si può far rientrare solamente l'area del Canale, ma anche lo sviluppo delle aree dedite al settore agroalimentare, la distribuzione delle merci, la sostenibilità ambientale dei progetti che saranno intrapresi. 

Ovviamente, il focus della questione logistica è dato dal commercio internazionale. In questo senso, Panama deve assolutamente innescare una connessione di qualità e di quantità con il mondo dell'impresa locale e internazionale. Occorre alleggerire i vincoli che regolamentano il commercio internazionale, favorire le facilitazioni fiscali e l'intermediazione del credito. Panama deve optare per una regolamentazione minima, pur non trascurando le precauzioni e i necessari controlli che vanno disposti per combattere la criminilità e allinearsi agli standard di sicurezza internazionali. 

Tutto questo necessita poi di un Governo non solo stabile, ma decisionista in ambito commerciale. Un governo che sappia dialogare e trattare con le istituzioni e le imprese. 

Sono molte le istituzioni coinvolte nell'avvenire logistico di Panama, dalle Autorità di Governo all'Autorità del Canale, dall'Autorità Marittima al Segretariato Nazionale per la Scienza e la Tecnologia, dall'Aviazione Civile alla ZLC alla Tocumen S.A., tra le altre. Molti centri di iniziativa e di discussione, dunque. Che tuttavia, dovranno agire di concerto per evitare non solo dannose frammentazioni, ma anche ritardi attuativi, inefficienza dei servizi e, in definitiva, la perdita di un'occasione unica di progresso e benessere per il popolo panamense. 

 

Attività nel settore immobiliare a Panama

Agevolazioni per gli IDE nel settore immobiliare a Panama La Camera di Costruzione (CAPAC) di Panama ha confermato che all’interno del Paese continua ad esserci un clima favorevole per il settore immobiliare, grazie soprattutto alle agevolazioni fiscali ed all’ampia scelta che la nazione offre per gli investimenti immobiliari. Infatti, attualmente, sono circa 600 i progetti immobiliari in corso sia nelle zone di mare che in quelle montagnose. 
Tania di Bello, Presidente della Commissione Organizzatrice dell'Expo Vivienda 2019, ha fatto questa dichiarazione durante l’inaugurazione dell’Expo ed ha puntualizzato che “questa fiera immobiliare è di grande importanza per il Paese, perché promuove la costruzione e l’acquisto di proprietà immobiliari.” A suo giudizio le prospettive per il futuro sono lusinghiere, visto che sono previste operazioni per un importo totale di 105 milioni di dollari statunitensi.
L’Expo Vivienda 2019 prevede la partecipazione di più di 180 espositori del settore immobiliare, promotori immobiliari, istituzioni governative e banche.
Rispetto alla presenza delle banche, sono ben 13 le banche presenti, sia pubbliche che private. 
L’Expo Vivienda 2019  è iniziata il 25 aprile e terminerà il 28 aprile. Gli immobili che stanno registrando il maggior interesse oscillano tra i 50.000 e i 100.000 dollari statunitensi. 
Nel momento in cui si realizzerà il bilancio di questa fiera, ci si aspetta che giungano segnali interessanti per il mercato immobiliare dopo la fase di flessione che ha interessato recentemente il Paese. 

Acquistare un immobile prima dell'asta: le fasi finali della compravendita

difesa-dall-anatocismo-delle-bancheAcquistare un immobile prima dell'asta: le fasi finali della compravendita

 

Se acquistare un appartamento è sempre un'operazione da valutare e condurre con molta attenzione, acquistare un immobile prima che vada all'asta è una situazione ancor più delicata.

Infatti quando si acquista un immobile gravato da debiti ed ipoteche c'è sempre la possibilità che compaiano all'ultimo momento creditori dei quali non si era a conoscenza.

Proprio per questo motivo è necessario cautelarsi, per quanto è possibile, prima di procedere al rogito che sancisce il passaggio della proprietà dal venditore all'acquirente, ricordando che esiste sempre un margine di rischio che va valutato caso per caso.

Il primo passo da compiere è quello di mettere per iscritto la proposta di acquisto ricordando che questo documento vincola l'acquirente dal momento in cui lo sottoscrive per un certo periodo di tempo stabilito nel documento stesso, mentre il venditore è obbligato a rispettarlo solo nel momento in cui lo accetta.

Generalmente quando si è in procinto di acquistare un appartamento prima dell'asta è sconsigliabile effettuare un compromesso per evitare inutili perdite di tempo, meglio procedere direttamente al rogito per accelerare la procedura.

Nel caso in cui venga richiesta una caparra confirmatoria, che vincoli ulteriormente l'intenzione di acquisto, è bene ricordare che è sempre preferibile non consegnare mai denaro direttamente al proprietario. Se è proprio necessario impegnarsi in questo senso per non perdere l'affare, l'ideale è consegnare un assegno non trasferibile intestato al venditore al notaio che a sua volta lo consegnerà al proprietario solo al momento del rogito decurtandone l'importo dal prezzo di vendita.

Laddove è possibile è preferibile trattare il debito del venditore direttamente con le banche ricordando che la trattativa richiede sempre del tempo. E' preferibile accontentarsi di uno sconto minore, facendo una proposta più vicina alla richiesta del creditore piuttosto che perdere tempo in trattative, specie se si acquista per scopi speculativi. Inoltre è meglio sollecitare personalmente il funzionario che si occupa della trattativa sia per accorciare i tempi, sia per instaurare un rapporto che potrà tornare utile in altre trattative.

E' importante sapere che il rogito, nel caso di un acquisto prima dell'asta immobiliare, avviene dinnanzi al giudice che deve chiudere la procedura esecutiva. La prassi può cambiare da tribunale a tribunale, in alcuni può non essere possibile fissare la chiusura della procedura esecutiva 20 giorni prima dell'asta, in altri questo è possibile anche solo due giorni prima. E' preferibile chiedere al proprio avvocato qual è la prassi seguita dal tribunale competente.

Poiché è sempre possibile che si inseriscano nuovi creditori nei 20 giorni successivi alla chiusura della procedura, è bene verificare la mattina stessa del rogito che non vi sia nuovi creditori che possano invalidare l'atto.

Una volta acquistato un appartamento prima dell'asta è il momento di pensare alla vendita. Questa deve avvenire rapidamente in modo da avere presto nuovi capitali da investire in nuovi acquisti. Pertanto è preferibile rivolgersi ad un'agenzia immobiliare seria, che abbia una banca dati di clienti e preferire un compratore che acquisti rapidamente ad un prezzo leggermente più basso piuttosto che perdere tempo con un compratore che potrebbe tirarsi indietro all'ultimo momento.


1 | 2 | 3


Isole Panama

Le isole di Panama

isole_panamaUn ottimo motivo per scegliere di vivere, lavorare o investire a Panama è l'offerta di posti da sogno vicino alla capitale.
Panama possiede 2800 chilometri di coste e 1.518 tra isole e isolotti, tra cui molti in vendita. Molte isole, isolotti e terreni fronte mare non hanno il titolo di proprietà, i proprietari hanno spesso il cosiddetto “titolo di possesso” che è una specie di certificato che dichiara che una persona vive ed occupa un determinato appezzamento di terreno da una certa data. Con la Legge 80/2009 Panama ha dato luce verde alla titolazione di coste e isole e questo si è rivelato un grande affare perché si possono comprare terreni e intere isole che non hanno il titolo di proprietà, a prezzi favorevoli e poi titolarli incrementando il loro valore.

La guida Lonely Planet, descrive così i posti più attrattivi a livello turistico:

isla-tabogaIsola Taboga
Questa incantevole isola ricca di storia è situata 20 km a sud della Città di Panama, di fronte a Veracruz e Chumical  L'isola di Taboga ha una bella spiaggia, alcuni tratti di foresta pluviale protetta e offre asilo a una delle più numerose colonie di pellicani marroni dell'America Latina. Conosciuta come l'Isola dei fiori, perché in certi periodi è inondata dall'aroma dei boccioli, l'isola è una delle mete festive preferite dagli abitanti della città. Taboga ha una lunga storia e fu colonizzata prima di Città di Panama. C'è una chiesetta che si dice sia la seconda, per antichità, dell'intero emisfero occidentale, e da cui Pizarro partì alla conquista del Perú nel 1524. La festa annuale dell'isola si svolge il 16 luglio e prevede processioni in mare e celebrazioni di vario genere. Taboga è raggiungibile con un'ora di traghetto da Balboa. Se vi piace abitare in un'isola a solo un'ora dalla cittá questa é un'ottina opzione, con un gommone bastano 15 minuti per sbarcare ad Amador, zona fornita da ristoranti, negozi, hotels e vita notturna. I prezzi delle proprietá a Taboga sono ancora ragionevoli.

san-blas-kuna-yala-panga-kunas-boatArcipelago de San Blas
Le isole dell'Arcipelago de San Blas sono disseminate lungo la costa caraibica di Panama, dal Golfo de San Blas fin quasi al confine con la Colombia. Le 378 isole sono patria degli indios kuna, che le amministrano come provincia autonoma con minime interferenze da parte del governo nazionale. Questa popolazione mantiene un proprio sistema economico, la lingua, i costumi e la cultura tradizionali, e ha modi di vestire, leggende, musica e danze distinti da quelli del resto del paese. L'economia si basa sulla vendita delle noci di cocco, sulla pesca e sul turismo. Nella zona si possono fare belle immersioni; le condizioni migliori si verificano nel periodo tra aprile e giugno. Le isole più interessanti sono Achutupu, Kagantupu e Coco Blanco. Molte isole sono raggiungibili da Panama City in aereo; in alternativa si può provare a chiedere un passaggio alle navi mercantili kuna da Colón. A San Blas e in tutto il territorio Kuna Yala, non è possibile acquistare proprietà immobiliari che, tra l’ altro, non sono neanche accatastate. Subito dopo San Blas, troviamo sulla costa il villaggio di Puerto Obaldia, ultimo avamposto di Panama, prima del confine con la Colombia dove troviamo il villaggio turistico di Capurgana, con prezzi dei terreni fronte mare notevolmente inferiori a Panama.

bocas_del_toroArchipielago de Bocas del Toro
Molte delle isole selvagge dell'Archipiélago de Bocas del Toro nel Mar dei Caraibi sono protette dal Parque Nacional Bastimentos. Il parco offre splendide opportunità di praticare immersioni, snorkelling e nuoto, e sulle spiagge depongono le uova molte specie di tartarughe marine. La città principale dell'arcipelago è Bocas del Toro all'estremità sud-orientale di Isla Colón. L'arcipelago si trova al largo del litorale nord-orientale di Panama ed è raggiungibile in aereo da Panama City, David e Changuinola, o in traghetto da Almirante e Chiriquí Grande.
Quest’area ha avuto un boom turistico negli ultimi anni, grazie ai molti americani che hanno lasciato la vicina Costarica per Panama. I prezzi delle proprietà sono aumentati molto, ma ancora si possono trovare buoni affari. A parte la natura peró, la vita risulta noiosa e molte aree non sono coperte da internet e cellulare. In questa regione bisogna fare molta attenzione acquistando proprietá non titolate in quanto sono state fatte molte speculazioni e cambi di proprietá, per cui attenzione a non acquistare un pugno di mosche!

isla_grandeIsola Grande
Per descrivere questa remota e bella isola al largo della costa caraibica, vicino a Portobelo, si dovrebbe far uso di tutti i più esotici cliché sui Caraibi. Piccola (solo cinque chilometri per uno e mezzo), è abitata da 300 persone di origine africana che vivono di pesca e dello sfruttamento della noce di cocco. E' possibile pernottare sull'isola e affittare barche, ma non c'è alcun centro attrezzato per le immersioni né un posto dove affittare l'equipaggiamento per lo snorkelling. I turisti sono spesso attratti dalle festività locali, tra cui la festa di San Juan Batista il 24 giugno, celebrata con gare di canoe e di nuoto; il giorno della Virgen del Carmen, il 16 luglio, celebrato con una processione in terra e una in mare; e il Carnevale, precedente il mercoledì delle Ceneri, scatena feste a base di musica e danze calypso. Qui i prezzi delle proprietà sono proibitivi, ma si può cercare sempre un buon affare.

coiba_islaIsola Coiba
L'isola Coiba è la più grande· dell'Istmo ed è considerata uno degli ultimi "paradisi naturali" incontaminati.· In passato veniva usata come isola- prigione, oggi invece è un parco nazionale, e dal 2005 è patrimonio dell'umanità dell'UNESCO

Acquistare un immobile prima dell'asta: le fasi finali della compravendita

compra venditaAcquistare un immobile prima dell'asta: le fasi finali della compravendita

 

Se acquistare un appartamento è sempre un'operazione da valutare e condurre con molta attenzione, acquistare un immobile prima che vada all'asta è una situazione ancor più delicata.

Infatti quando si acquista un immobile gravato da debiti ed ipoteche c'è sempre la possibilità che compaiano all'ultimo momento creditori dei quali non si era a conoscenza.

Proprio per questo motivo è necessario cautelarsi, per quanto è possibile, prima di procedere al rogito che sancisce il passaggio della proprietà dal venditore all'acquirente, ricordando che esiste sempre un margine di rischio che va valutato caso per caso.

Il primo passo da compiere è quello di mettere per iscritto la proposta di acquisto ricordando che questo documento vincola l'acquirente dal momento in cui lo sottoscrive per un certo periodo di tempo stabilito nel documento stesso, mentre il venditore è obbligato a rispettarlo solo nel momento in cui lo accetta.

Generalmente quando si è in procinto di acquistare un appartamento prima dell'asta è sconsigliabile effettuare un compromesso per evitare inutili perdite di tempo, meglio procedere direttamente al rogito per accelerare la procedura.

Nel caso in cui venga richiesta una caparra confirmatoria, che vincoli ulteriormente l'intenzione di acquisto, è bene ricordare che è sempre preferibile non consegnare mai denaro direttamente al proprietario. Se è proprio necessario impegnarsi in questo senso per non perdere l'affare, l'ideale è consegnare un assegno non trasferibile intestato al venditore al notaio che a sua volta lo consegnerà al proprietario solo al momento del rogito decurtandone l'importo dal prezzo di vendita.

Laddove è possibile è preferibile trattare il debito del venditore direttamente con le banche ricordando che la trattativa richiede sempre del tempo. E' preferibile accontentarsi di uno sconto minore, facendo una proposta più vicina alla richiesta del creditore piuttosto che perdere tempo in trattative, specie se si acquista per scopi speculativi. Inoltre è meglio sollecitare personalmente il funzionario che si occupa della trattativa sia per accorciare i tempi, sia per instaurare un rapporto che potrà tornare utile in altre trattative.

E' importante sapere che il rogito, nel caso di un acquisto prima dell'asta immobiliare, avviene dinnanzi al giudice che deve chiudere la procedura esecutiva. La prassi può cambiare da tribunale a tribunale, in alcuni può non essere possibile fissare la chiusura della procedura esecutiva 20 giorni prima dell'asta, in altri questo è possibile anche solo due giorni prima. E' preferibile chiedere al proprio avvocato qual è la prassi seguita dal tribunale competente.

Poiché è sempre possibile che si inseriscano nuovi creditori nei 20 giorni successivi alla chiusura della procedura, è bene verificare la mattina stessa del rogito che non vi sia nuovi creditori che possano invalidare l'atto.

Una volta acquistato un appartamento prima dell'asta è il momento di pensare alla vendita. Questa deve avvenire rapidamente in modo da avere presto nuovi capitali da investire in nuovi acquisti. Pertanto è preferibile rivolgersi ad un'agenzia immobiliare seria, che abbia una banca dati di clienti e preferire un compratore che acquisti rapidamente ad un prezzo leggermente più basso piuttosto che perdere tempo con un compratore che potrebbe tirarsi indietro all'ultimo momento.

 

1 | 2 |

Supporto

Email:
info[at]italianiapanama.com

Telefoni
Italia: +39 (06) 99335786
Panama: +507 8327893
Panama: +507 8339512
Regno Unito: +44 (203) 6951776
Spagna: +34 (93) 1845787
Stati Uniti: +1 (305) 3402627
Svizzera: +41 (91) 2280356

Servizio al cliente dalle
02:00 - 06:00 (inglese, italiano, spagnolo)
09:00 - 18:00 (inglese, spagnolo)
14.00 - 18.00 (inglese, italiano, spagnolo)
Lunedì a Venerdì ora di Panama